Il I Circolo Didattico “G. Bagnera” partecipa al CODE-WEEK, la settimana europea della programmazione.


La nostra Scuola, con la partecipazione di tutte le classi dell’infanzia e della primaria, partecipa alla quarta edizione di Europe Code-week, la settimana europea della programmazione, che si svolgerà in Europa dal 5 al 11 dicembre 2016.

Saranno organizzate varie attività finalizzate alla comprensione del coding e allo sviluppo del pensiero computazionale, secondo quanto indicato nel sito italiano http://codeweek.it/

Per “Coding” si intende, la stesura di un codice, cioè di una serie di istruzioni che, eseguite da un calcolatore, danno vita alla maggior parte delle realtà digitali che usiamo quotidianamente.  Uno smartphone, un pc, un programma, per funzionare devono essere ben programmati. Programmare è il modo più semplice per realizzare le nostre idee e raggiungere il traguardo desiderato. Basta solo un piccolo errore per annullare l’intero processo. Ecco allora che, il coding ci aiuta ad elaborare un pensiero, un percorso per la realizzazione del nostro obiettivo.

Il nostro modo di lavorare, comunicare, fare acquisti e pensare è cambiato radicalmente. Al fine di far fronte a questi rapidi cambiamenti e per dare un senso al mondo che ci circonda, abbiamo bisogno di sviluppare non solo la nostra comprensione di come funziona la tecnologia, ma anche sviluppare le competenze e le capacità, che ci aiuteranno ad adattarci  a vivere in questa nuova era.

Imparare il coding ci aiuta a dare un senso sul funzionamento delle cose, ci consente di esplorare le idee e fare le cose, sia per il lavoro che per il gioco. Ci aiuta a liberare la nostra creatività. Docenti, alunni e anche i genitori possono accedere al sito code.org in piena libertà ed autonomia per svolgere le varie attività proposte. Chiunque può imparare questo linguaggio e sviluppare il pensiero computazionale 

Dal 5 al 11 dicembre 2016 si svolgerà la settimana europea della programmazione, Europe Code Week, arrivata alla quarta edizione. Nel corso della settimana si svolgeranno migliaia di eventi in ogni parte d'Europa per offrire a giovani e giovanissimi l’opportunità di “sperimentare ” il coding.

Vista la coicidenza di questa settimana con le vacanze per il referendum e dell’Immacolata Concezione, si è deciso di anticipare la manifestazione di una settimana, quella che va dal 28 novembre al 2 dicembre, periodo in cui tutti gli alunni, a partire dalla Scuola dell’Infanzia, svolgeranno delle attività di coding.

Gli alunni della scuola Primaria svolgeranno attività online sul portale code.org per compiere i primi passi volti al pensiero computazionale.
Saranno effettuate anche attività cosiddette unplugged, ovvero in modalità “offline”, “senza spina”, in particolar modo per gli alunni della scuola dell’infanzia, utilizzando semplicemente il corpo dei bambini che effettueranno, per fare un esempio, spostamenti direzionali e direzionati sulla scacchiera disegnata nella parte esterna dell’edificio o nelle classi, oppure delle semplici attività di animazione di oggetti.

La partecipazione di tutti gli alunni è fondamentale per le sue ricadute positive che ha in ogni persona.

Le attività si concluderanno il 7 dicembre con una festa nel cortile della scuola dove gli alunni si esibiranno in canti e balli.