Grande soddisfazione per CodeWeek 2016

Nella settimana compresa tra il 28 novembre e il 2 dicembre abbiamo partecipato alla quarta edizione di Europe Code-week, la settimana europea della programmazione, alla quale hanno preso parte tutte le classi dell’infanzia e della primaria e che si concluderà con l’evento del 7 dicembre nell’atrio esterno della scuola.
E’ stata un’esperienza eccezionale e per questo vogliamo dire “grazie”!
Grazie ai Codeweek ambassadors, che si sono adoperati in più di 50 paesi per fare di Europe Code Week un evento mondiale, grazie ai referenti italiani che vi hanno aderito fin dalla prima edizione, che ci hanno fatto conoscere questa nuova realtà e che hanno offerto un supporto prezioso in ogni regione. 
Da settimane abbiamo cominciato a preparare i nostri alunni e abbiamo ricevuto centinaia di fotografie e video che documentano attività di ogni tipo, organizzate ad ogni livello e con ogni mezzo.

Abbiamo affrontato con entusiasmo tutte le fasi preparatorie, durante le quali insegnanti e alunni hanno lavorato per settimane per decorare la scuola, per preparare gadget, per dipingere, per disegnare scacchiere, per costruire solidi tridimensionali, per giocare con robot, per imparare i passi della canzone “Sofia”, al fine di organizzare un flash mob con tutti gli alunni della scuola. 
Guardando e riguardando tutti i video e le foto che mostrano insegnanti e alunni ballare insieme all’insegna del coding o muoversi su scacchiere, siamo sicuri che tutto questo lascerà un’impronta profonda e duratura in tutti gli alunni, ciascuno dei quali, ha partecipato con smisurato interesse, mostrando capacità sorprendenti.
Grande successo ha riscosso il robot DOC di Sapientino, con il quale i bambini della scuola dell’infanzia hanno svolto le loro attività, e la costruzione di scacchiere giganti, all’interno delle quali i bambini si muovevano, seguendo le indicazioni mostrate da cartelli indicanti le direzioni “AVANTI, INDIETRO, DESTRA e SINISTRA”.
Gli alunni della scuola primaria, invece, hanno potuto sperimentare lo stesso linguaggio, in modalità online, utilizzando i notebook della scuola. Hanno imparato a costruire percorsi, a verificarli, a raggiungere mete, utilizzando la riflessione e non l’istinto.
In altre parole tutti gli alunni, grandi e piccoli, divertendosi, hanno mosso i primi passi nella programmazione digitale, verso la costruzione del pensiero computazionale, e hanno imparato a raggiungere un obiettivo, risolvendo il problema che si frappone per il raggiungimento della meta.
Durante questa settimana gli alunni della scuola dell’infanzia hanno svolto le attività in modalità unplugged, cioè offline, invece per gli alunni della scuola primaria sono stati realizzati 2 laboratori di informatica, ognuno dei quali era composto da 13 notebook, collegati in rete con la modalità Wi-fi, permettendo loro di seguire e realizzare percorsi attraverso il gioco.
Un particolare grazie va al nostro Dirigente Scolastico che ha creduto sin da subito in quest'attività, al DSGA per il supporto logistico offerto ai vari laboratori, al team per l’innovazione digitale che si è speso per invogliare tutti i docenti a credere alla  nuova metodologia del pensiero computazionale, a tutti i docenti che hanno organizzato un evento nelle loro sezioni o classi, all’addetto al presidio di pronto soccorso tecnico e al personale ATA e soprattutto un grazie va a tutti gli alunni che con il loro entusiasmo e le loro capacità hanno saputo stupirci.
Grazie a CHI ha fatto della nostra scuola un vero fenomeno e un momento di festa!

                                                                                         L’Animatore digitale