Alla scoperta del mondo con Voyager

Voyager”, una novità presentata da Google durante la conferenza annuale organizzata dall’ISTE (International Society for Technology in Education) a San Antonio, in Texas, è una nuova funzionalità di Google Earth dche permetterà a studenti e insegnanti di scegliere tra almeno 600 viaggi in realtà virtuale.   Una nuova funzionalità , è stata lanciata nei mesi scorsi permette dei tour virtuali per le grandi metropoli mondiali.I predetti tour, realizzati in collaborazione con  BBC, National Geographic e Nasa, si sostanziano di testi, foto, tracce audio e video.Google, come riferito da “La Stampa”  una nuova categoria di Voyager (“istruzione”) dedicata a studenti e insegnanti.Grazie a tale funzionalità è possibile far svolgere appositi tour agli studenti facendo loro conoscere le imprese  di grandi navigatori come Cristoforo Colombo, Giovanni Caboto e Amerigo Vespucci.  Disponibili anche il racconto dell’epopea dei vichinghi e le esplorazioni virtuali degli ecosistemi marini. Lanciata lo scorso aprile, Voyager è una funzionalità di Google Earth che permette di fare tour guidati nelle versioni virtuali di Parigi, New York o Tokyo. Senza dimenticare storie tematiche legate alla natura, all’architettura e alla cultura in generale. Un mix di testi, foto, tracce audio e video a 360 gradi. E i contenuti sono realizzati in collaborazione con realtà come BBC, National Geographic e la Nasa. Così, a pochi mesi di distanza dal lancio, Google ha annunciato  una nuova categoria di Voyager (“istruzione”) dedicata gli studenti e agli insegnanti. Per ora, sono presenti dieci storie che vanno dal racconto delle grandi esplorazioni all’ambiente, passando per le sfide della scienza. Disponibili anche nella versione italiana (al momento solo in inglese), sono realizzate dalla stessa National Geographic e da realtà focalizzate sulla divulgazione di tematiche scientifiche e ambientali come PBS Education, HHMI Biointeractive e Mission Blue.Si va da “Explorers: Age of Encounter”, in cui vengono narrate le gesta di grandi navigatori come Cristoforo Colombo, Giovanni Caboto e Amerigo Vespucci, alla scoperta del Nord America attraverso i luoghi visitati dai primi esploratori francesi (“North America’s Great waters”). Passando per il racconto dell’epopea dei vichinghi e le esplorazioni virtuali degli ecosistemi marini (“Exploring the last Pristine Seas”).Lanciata lo scorso aprile, Voyager  permette di fare tour guidati nelle versioni virtuali di Parigi, New York o Tokyo. Senza dimenticare storie tematiche legate alla natura, all’architettura e alla cultura in generale. Un mix di testi, foto, tracce audio e video a 360 gradi. E i contenuti sono realizzati in collaborazione con realtà come BBC, National Geographic e la Nasa. Così, a pochi mesi di distanza dal lancio, Google ha annunciato  una nuova categoria di Voyager (“istruzione”) dedicata gli studenti e agli insegnanti. Per ora, sono presenti dieci storie che vanno dal racconto delle grandi esplorazioni all’ambiente, passando per le sfide della scienza. Disponibili anche nella versione italiana (al momento solo in inglese), sono realizzate dalla stessa National Geographic e da realtà focalizzate sulla divulgazione di tematiche scientifiche e ambientali come PBS Education, HHMI Biointeractive e Mission Blue.

 “Explorers: Age of Encounter”, narra le gesta di grandi navigatori come Cristoforo Colombo, Giovanni Caboto e Amerigo Vespucci, alla scoperta del Nord America attraverso i luoghi visitati dai primi esploratori francesi (“North America’s Great waters”). Passando per il racconto dell’epopea dei vichinghi e le esplorazioni virtuali degli ecosistemi marini (“Exploring the last Pristine Seas”).